Il SEO, ovvero l’ottimizzazione dei motori di ricerca è ormai necessaria e fondamentale per far trovare un sito in Google e negli altri motori. I metodi utilizzati per mantenere un sito nelle pagine principali di Google dipende molto dall’esperienza e dalle conoscenze di chi costruisce il sito in ottica SEO e di chi fa Web marketing. 

Scrivere per il web significa conoscere le regole del linguaggio internet. Non basta inserire contenuti sul sito per essere “classificati” dai motori di ricerca, bisogna sapere come scrivere le informazioni e come strtturarle affinché siano “premiate” con l’indicizzazione da Google e dagli motori di ricerca minori.

I risultati dopo l’attività di SEO non sono immediati, ma sono streattamente correlati all’aggiornamento degli archivi di Google, tramite il suo spider che visita periodicamente il sito.

La media quindi varia da 10 a 20 giorni e dopo qualche mese si potranno vedere aumenti considerevoli di visite e nuvoi posizionamenti nei risultati di ricerca con le parole chiave del proprio settore.

Avere quindi un sito web nella prima pagina di Google, con il posizionamento naturale, genera molto più traffico rispetto ai posizionamenti a pagamento ottenuti tramite campagne di Google Adwords, che hanno un costo per click. Dal momento che Google è il motore di ricerca più utilizzato dagli utenti Internet in Italia e in Europa, il sito che avrà utilizzato il servizio SEO per ottimizzare i contenuti diventerà più popolare e con maggiori probabilità di ottenere nuovi contatti, clienti, oppure ordini in caso di sito e-commerce.