Non è un’esagerazione dire che l’utilizzo di Google ADS sia tra le decisioni migliori per migliorare il business di un’attività. Il primo buon motivo è che le persone usano Google ben 3,5 miliardi di volte al giorno, ed ognuna di queste ricerche offre l’opportunità di mostrare il proprio marchio, prodotto o servizio a tantissimi utenti. Ma non finisce qui.
Attraverso la pubblicità in Google si aumentano lead, conversioni e vendite, apparendo nei risultati di ricerca proprio quando gli utenti cercano le parole chiave pertinenti, e sono quindi già predisposti  ed interessati al prodotto o servizio.

La digital marketing agency Sunet vi parla oggi di cosa sono gli annunci Google, come funzionano e come utilizzarli per configurare nel modo migliore la vostra pubblicità in Google.

La pubblicità in Google è uno strumento fondamentale per raggiungere i propri obiettivi di business.

Sommario

Che cos’è e come funziona Google ADS?

Google ADS è una piattaforma pubblicitaria online a pagamento gestita da Google. Originariamente nota come Google Adwords, è diventata Google Ads nel 2018. 
Il suo funzionamento è molto semplice: quando gli utenti cercano una parola chiave, ottengono l’esito della loro ricerca sulla pagina dei risultati del motore (anche detta SERP). Tra questi risultati troveranno spazio nelle prime posizioni gli annunci a pagamento mirati per quella  specifica parola chiave. Questi sembreranno quasi identici ai risultati di ricerca organici (SEO), ad eccezione del termine “Annuncio” presente nella parte superiore.
Tutto ciò è estremamente positivo per l’inserzionista, perché i primi risultati su Google in genere ottengono la stragrande maggioranza del traffico e dei click. Tuttavia, l’acquisto di pubblicità su Google non garantisce necessariamente il primo posto, dal momento che può esserci molta competizione per la stessa parola chiave. Per comprendere dunque come vengono determinati i posizionamenti nei risultati, diamo un’occhiata a come funziona esattamente la pubblicità in Google.

Come funziona la pubblicità in Google?

Google ADS segue un modello pay-per-click (PPC). Viene scelta come target una parola chiave specifica su Google e si fanno offerte per quella, competendo con gli altri interessati.
Le offerte si impostano in base al prezzo massimo che si è disposti a pagare per un annuncio. Una volta determinato un limite di budget giornaliero per la propria campagna, non si spenderà mai più di quell’importo.

Ci sono tre indicatori da tenere in considerazione per effettuare le proprie offerte:

  • Costo per clic (CPC)
    Prezzo che si paga quando un utente fa clic sull’annuncio.
  • Costo per mille (CPM)
    Importo da pagare per 1000 impressioni dell’annuncio.
  • Costo per coinvolgimento (CPE)
    Costo per un’azione specifica sull’annuncio (ad esempio iscriversi ad una mailing list, guardare un video, compilare un form ecc…)

Google quindi prende l’importo dell’offerta e lo abbina ad una valutazione dell’annuncio, chiamata punteggio di qualità. Annunci di qualità superiore possono portare a prezzi più bassi e migliori posizioni, ed il numero del punteggio è compreso tra 1 e 10, dove 10 è il punteggio migliore. Più alto è il punteggio, migliore sarà il posizionamento e meno si dovrà spendere per la conversione. Il punteggio di qualità combinato con l’importo dell’offerta crea il ranking dell’annuncio, ovvero la posizione in cui questo verrà visualizzato nella pagina dei risultati di ricerca.

pubblicità in google

Creare annunci pubblicitari ottimizzati con alto punteggio di qualità aiuta a posizionarsi meglio ed a spendere meno.

Tipi di Annunci e Campagne per la pubblicità in Google ADS

Ora che abbiamo chiarito come funziona la pubblicità su Google, diamo un’occhiata ai diversi tipi di annunci che si possono utilizzare per ogni specifica campagna. Google offre infatti una grande varietà di tipi di campagne, ovvero:

  • Campagne di Ricerca
  • Campagna Display
  • Campagne Shopping
  • Campagna Video
  • Campagne per App

Scopriamo dunque come funzionano e quali scegliere a seconda dei propri obiettivi.

Campagna di Ricerca

Gli annunci della campagna di ricerca vengono visualizzati come annunci di testo nella pagina dei risultati per la parola chiave scelta, e sono tra i più diffusi. Compaiono con il simbolo “Annuncio” accanto all’URL. Hanno grande visibilità e portano statisticamente molte interazioni se si riesce a posizionarsi più in alto possibile all’interno della pagina.

Campagna Shopping

Una campagna shopping consente di promuovere prodotti in modo molto visivo. Questi annunci vengono infatti visualizzati come immagini nella pagina dei risultati di ricerca. Sono quindi ideali per chi vende prodotti fisici, perché portano lead qualificati mostrando il prodotto direttamente ai clienti.

Campagna Display

La campagna display sfrutta i siti partner di Google per mostrare l’annuncio su diversi siti web. Appaiono in modi molto diversi, ad esempio come un annuncio video pre-roll prima dei video di YouTube, oppure come testo sulla piattaforma di posta elettronica Gmail. Infine, compaiono sulle app di terze parti della rete di Google.
Uno dei grandi vantaggi dell’utilizzo della Rete Display è la sua vastissima portata. Google collabora infatti con più di 2 milioni di siti web e raggiunge oltre del 90% di tutti gli utenti Internet, garantendo che l’annuncio venga visualizzato dal maggior numero possibile di persone. Inoltre, questa tipologia di annunci è molto flessibile, consentendo l’utilizzo di gif, testi, video e immagini. Insomma, la Rete Display può essere un ottimo mezzo per raccogliere contatti numerosi.

Campagna Video

Si tratta di annunci che compaiono davanti ai video di YouTube sotto forma di pre-roll. In questo caso però, a differenza della Campagna Display dove l’abbinamento con il video di YouTube è casuale, Google offre la possibilità di scegliere dove inserire gli annunci video in modo specifico, piuttosto che pubblicizzarli in maniera meno precisa ma più vasta.
Gli annunci della campagna video sono disponibili in più tipologie ossia annunci video ignorabili, non ignorabili, annunci discovery, overlay e banner.

Campagna per App

Questa tipologia di annunci prende il testo e le risorse come foto e video per poi, attraverso un algoritmo, unirli in diverse combinazioni. Quindi, dopo una prima fase di apprendimento, Google utilizzerà più spesso automaticamente la combinazione che offre le prestazioni ed i risultati migliori.

pubblicità in google ads

A seconda delle proprie esigenze bisogna scegliere la campagna pubblicitaria più adatta, spesso facendo un mix tra più di una tipologia.

Costi della pubblicità in Google ADS

Il costo degli annunci su Google varia in base ad una serie di numerosi fattori. Ad esempio, il loro punteggio qualità, l’usabilità del sito web a cui si collegano, il budget che si sta offrendo e, soprattutto, le offerte della concorrenza. Il costo quindi può variare notevolmente da annuncio ad annuncio.
All’interno delle aste pubblicitarie, Google confronta il ranking dell’annuncio con quello di ogni altro inserzionista che ha come target la medesima parola chiave. Ma al di là del budget, questo sitema favorisce i siti web professionali e gli alti punteggi di qualità. In poche parole, è possibile avere un costo per click più basso anche di chi investe un budget pubblicitario elevato solo perché i nostri annunci ed il nostro sito sono migliori.

Ecco perché affidare la gestione delle campagne Google ADS ad un’agenzia esperta del settore, che magari sistemi anche il nostro sito web, è sempre la miglior soluzione per ottenere risultati e non sprecare tempo e denaro agendo da soli
.

Vuoi saperne di più sulla pubblicità in Google?

Contattaci per una consulenza gratuita!
Chiamaci allo 06 400.600.15 e spiegaci le tue esigenze e obiettivi.

RICHIEDI UN'ANALISI GRATUITA
DEI TUOI ACCOUNT PUBBLICITARI.
ALTRI ARTICOLI DAL NOSTRO BLOG
GOOGLE ADS
Creazione e gestione di campagne Google Ads.
SOCIAL MEDIA
Gestione di pagine, account social e campagne social marketing.
SITI WEB E SITI E-COMMERCE
Creazione di siti aziendali, blog e siti e-commerce. Mobile First.
SEO
Ottimizzazione Sito e Posizionamento organico in Google.
MOBILE APP
Creazione di Mobile App personalizzate per il marketing mobile.
FORMAZIONE
Creazione di Mobile App personalizzate per il marketing mobile.
error: Content is protected !!