Realizzare una campagna Linkedin

Vuoi sapere come realizzare una campagna Linkedin di successo? Desideri ampliare e migliorare il tuo business attraverso forme pubblicitarie innovative ed efficaci? Allora sei nel posto giusto!
Differenziare le proprie strategie di advertising comprendendo più canali possibili è un’ottima scelta di marketing, soprattutto in un mondo del web in continua evoluzione che offre diverse e sempre nuove piattaforme.
SUNET ti spiega quindi come far partire una campagna Linkedin, dandoti le basi necessarie per poter conoscere e sfruttare al meglio questa importante possibilità per migliorare il tuo business.

Sommario

creare una campagna linkedin

Linkedin è un social in rapida ascesa, fondamentale per intercettare i professionisti dei vari settori. Ecco perché oggi le aziende cercano di essere sempre più presenti su questo social network, per aumentare la loro visibilità tra contatti di valore.

Creare campagne di advertising Linkedin specifiche per trovare potenziali clienti è quindi un passo necessario da comprendere nel proprio piano di marketing aziendale.

Tre vantaggi di realizzare una campagna Linkedin

  1. Profilazione eccezionale
    Linkedin dispone di una potente piattaforma di annunci con molteplici possibilità di profilazione. Ha un patrimonio di dati relativi al profilo professionale che lo rendono unico se paragonato agli altri social.
    Linkedin possiede infatti numerosissimi dati legati alla sfera professionale (ruolo, funzione aziendale, carriera lavorativa) e alla sfera aziendale (nome azienda, tipo azienda e dimensione, settore industriale)
  2. Ci si rivolge direttamente a chi prende le decisioni
    Un altro vantaggio di Linkedin rispetto agli altri social network è la capacità di generare contatti qualificati, soprattutto in ambito B2B. Si possono infatti contattare direttamente i responsabili delle aziende o dei loro settori decisionali, senza passare per intermediari.
    Oltretutto, una statistica evidenzia come il 40% di questi stessi dirigenti afferma di utilizzare proprio LinkedIn come canale primario di ricerca di potenziali partner e fornitori, ritenendolo serio e affidabile.
  3. Altissima percentuale di conversioni
    Linkedin ha una percentuale di conversioni molto più alta rispetto a tutti gli altri Social Media.
    Più di due terzi delle aziende B2B ha acquisito almeno un cliente attraverso Linkedin
    Da recenti stime, il dato che emerge è un eloquentissimo +227% di conversioni rispetto a Facebook e Twitter.
    Serve aggiungere altro per comprendere l’importanza di questo social?

Costi di una campagna Linkedin

Realizzare una campagna Linkedin è meno economico rispetto ad altri canali. In base alla nostra esperienza, è necessario pensare a un budget di almeno 20 euro al giorno per avere una qualche efficacia.

La modalità di pagamento è sia a CPC (Costo per Click) che CPM (Costo per Migliaia di Impression). Per la modalità CPC l’importo minimo richiesto è di 2 € a clic. A tal proposito segnaliamo che Linkedin mostra gli annunci a prezzi differenti a seconda dell’orario e dalla quantità di utenti collegati.
Statistiche alla mano, i prezzi sono più alti in orario lavorativo e, quindi, di norma al mattino, per poi calare al pomeriggio e ancor più alla sera. Il giorno più costoso e con più traffico è il mercoledi.
E’ ovviamente possibile decidere un budget massimo giornaliero e la durata della campagna, avendo così il pieno controllo delle spese.

realizzare campagne linkedin

Realizzare una campagna Linkedin passo passo

Creazione di un annuncio Linkedin

  • Entrare nella sezione pubblicitaria di Linkedin e cliccare su “Crea Annuncio”
  • Inserire le credenziali di Linkedin e confermare la propria identità
  • Dalla dashboard, selezionare l’account pubblicitario e i dati di fatturazione/pagamento.
  • Cliccare su “Crea Campagna” per iniziare a costruire l’annuncio.

Scelta del tipo di campagna

A questo punto bisognerà decidere tipo di campagna da realizzare. Ci sono tre opzioni:

  1. Contenuti Sponsorizzati
    Si tratta, di fatto, di un post con immagine, testo e link. Gli annunci sponsorizzati sono d’impatto poiché vengono mostrati all’interno della newsfeed degli utenti.
  2. Annunci di Testo
    Un annuncio quasi esclusivamente testuale, con una piccola immagine a corredo.
    Sono posizionati ai lati della newsfeed oppure all’interno delle pagine di profilo dell’utente. Per questo hanno molte più probabilità di visualizzazione, essendo presenti su più pagine.
  3. Messaggi In-mail Sponsorizzati
    Modalità interessante e a pagamento che consiste nell’invio di e-mail. A differenza dei primi due servizi, per evitare spam di massa Linkedin prevede un pagamento a invio e non a CPC o CPM.

Impostare i parametri base della campagna

Scelto il tipo di campagna bisognerà impostare parametri come la lingua dell’annuncio ed il nome della campagna.
E’ importante personalizzare al meglio il nome della campagna, inserendo dettagli come il target cui è rivolta.

Definizione degli obiettivi

Si dovrà ora selezionare l’obiettivo di marketing, per personalizzare la campagna in modo da raggiungere i risultati desiderati.
Sarà possibile scegliere tra i seguenti obiettivi:

  1. Notorietà del brand
    Per far conoscere a più persone i tuoi prodotti, servizi o organizzazione attraverso campagne pubblicitarie di Notorietà del brand. Si tratta di annunci che massimizzano le visualizzazioni su LinkedIn, per rafforzare la notorietà del tuo brand.
  2. Visite sul sito web
    Per aumentare le visite al tuo sito Web o alla tua landing page. Queste campagne pubblicitarie verranno mostrate agli utenti che con maggiore probabilità cliccheranno sul tuo annuncio, indirizzandoli al tuo sito Web, alla landing page o ad altro URL.
  3. Interesse
    Per accrescere l’interesse per i tuoi contenuti con azioni di coinvolgimento come consigli, commenti, condivisioni, clic per seguire la pagina di LinkedIn o clic su una landing page.
  4. Visualizzazioni di Video
    Per condividere video con altri utenti Linkedin incoraggiando i clienti a scoprire di più attraverso la visione dei tuoi video.
  5. Generazione di lead
    Per ottenere lead qualificati. I clienti che cliccano sul tuo annuncio possono accedere a un modulo per l’acquisizione di contatti pre-compilato con i dati del loro profilo Linkedin.
  6. Conversioni sul sito web
    Per acquisire i lead sul tuo sito Web e incoraggiare azioni di valore.
  7. Candidati per l’offerta di lavoro
    Per rendere visibili le tue offerte di lavoro ai migliori talenti, mostrandoli solo alle persone potenzialmente più propense a visualizzare o cliccare sulle offerte di lavoro. Ricevendo così ancor più candidature.

Creare un annuncio sponsorizzato

  • Inserire il link della landing page associata alla campagna, per poter tenere conto delle visite
    creazione del titolo dell’annuncio
  • Creare il corpo ed il testo dell’annuncio
  • Scegliere l’immagine associata

Scelta del target di destinazione

Per massimizzare il ritorno dell’investimento, bisognerà definire:

  • Località
    Si può selezionare tutta l’Italia oppure delle regioni o delle città specifiche.
  • Azienda
    E’ possibile mostrare l’annuncio a tutti i dipendenti di una determinata azienda.
  • Settore
    Per inviare l’annuncio solo a chi lavora in determinati settori.
  • Dimensioni dell’azienda
    Si può definire la grandezza dell’azienda per rivolgersi solamente a determinate realtà
  • Funzione lavorativa
    Per inviare l’annuncio solamente a specifiche figure lavorative.

Decidere le modalità di pagamento

Dopo aver determinato il targeting rimane da determinare il metodo di pagamento.
Potrà essere CPC (pay per click) o CPM (Costo per mille visualizzazioni).
Per chi mira ad ottenere conversioni è  consigliato il metodo CPC. Il CPM è indicato per chi vuole aumentare la brand awareness.

Analisi dei risultati

Una volta lanciata la campagna, sarà altrettanto importante monitorare costantemente i risultati.
Inserendo un tracking per le conversioni Linkedin è possibile tener traccia di tutti i contatti generati.

Nella sezione dedicata all’analisi, poi, si potranno tenere sotto controllo le azioni sulla pagina e sull’ annuncio, il numero di conversioni, il CTR, il costo per conversione, il numero di click ottenuti, il CPC medio e la spesa totale dell’account.

pubblicità su linkedin

Altri articoli interessanti sulle campagne di marketing online

Ora che hai compreso come realizzare una campagna Linkedin, se questo articolo ti è piaciuto, vogliamo suggerirti altri nostri contenuti riguardanti le campagne online, certi che potranno esserti utili:

SUNET è una digital agency con sede a Roma premiata tra le 40 agenzie Top nel programma Google Elevator e Google Partner certificata, con esperienza ventennale sul web e ben 7 certificazioni Google.

Vuoi saperne di più su Linkedin e su come migliorare la tua presenza su questo social? Scegli l’esperienza di Sunet!

Pianifica con noi la tua strategia, e raggiungi tutti i tuoi obiettivi.

Contattaci e chiedici un preventivo gratuito o un appuntamento.